sabato 2 giugno 2012

IN COLLINA CI VIVI

da Notte provincia

per loro il tuo paese è come una sicilia, una repubblica di vecchio statuto con prerogative e tutto. sono i paesi vicini, quelli più cittadini e più cosmopoliti. questa differenza ti fa spesso piacere, quel vantaggio di essere con poco già sopra la collina. anzi, dici a tutti che in collina ci vivi. guardi il benessere dall'alto, prima che arrivi quello della cina. meno qualità ma tanta quantità, non hai mai badato alle luci delle olimpiadi. verranno meno i propositi di secessione. di notte comunque parcheggeranno ancora gli amanti, spesso stranieri affascinati o molto furbi per portare le ragazze dove non andrebbero da sole. la collina dicevi. verso sera è battuta dalle scarpe degli atleti, maschi femmine, giovani vecchi. molti corrono per mancanza di senso, lo fai anche tu, e la fatica è una droga ancora a buon mercato. ci vivono animali non comuni: caprioli, ne vedi spesso intontiti dagli abbaglianti, escono solo di notte. e tassi e cinghiali fuggono l'asfalto sempre spaccato dalle radici nervose delle piante: servono a poco gli interventi del comune per zittire la natura se è ribelle.
Posta un commento