martedì 19 giugno 2012

MENSE MAIO: LE POESIE DEL TERREMOTO IN EMILIA















a mia madre non sfugge proprio niente
neanche il più lieve segno di dolore
figurati Sara, mia cara, 
la prima avvisaglia,
il primo terreno baleno tremore:
turibolante lampadario
senza chierico
né Santo [...]


Il blog Barabba ha pubblicato il mio libriccino Mense Maio (titolo rubato da una Lettera Enciclica di Paolo VI, del 1965). Ci sono 10 poesie, la durata di un mistero. Ma in 29 parti. Le ho scritte tra l'11 e il 17 giugno 2012, avevo qualche foto da tirar fuori. E' come una cronaca, un mezzo poema: è un pdf, è fatto in casa. La foto qui sopra è di Marco Manicardi, scattata a Novi di Modena lo scorso fine Maggio. Scarica tutto e leggi qui o qui 
Posta un commento