lunedì 17 settembre 2012

una poesia di tommaso di dio

Fare l'amore fino a fare i figli. Addentrarsi
nella genuflessione. Dire prendo questo corpo
senza limiti; a furia di reni sfondare
il fondo cupo dei preservativi. La neve poi
che immerge ogni cosa. Palazzi, strade, ogni volto
oltre i fiumi immemorabili della storia.
Oggi volevo fare l'amore con te. Oggi volevo
sbranare la paura di essere solo due 
corpi finiti. 
Tommaso Di Dio, Favole, Transeuropa, 2009
Posta un commento