lunedì 7 ottobre 2013

non c'era nessuno per strada tranne la pioggia, umida godente amica dell'autunno d'emilia col cielo appiattito sull'asfalto, il cielo confuso coi marciapiedi bagnati e i vetri gocciolanti del mio parabrezza. era tutto bagnato. sei scesa due volte dalla macchina con bassa la testa, di nulla t'accorgi ma elegante il cappotto lo dice che Autunno comanda, che il tempo è cambiato e così se ne sta per l'aria nostra la pioggia, il nostro paese, oh piena autunnale che opprime, che toglie le cose che ha dato l'estate - è un sogno l'estate. 
Posta un commento