domenica 26 ottobre 2014

per Claudio
(la poesia che non si dice)

Negli occhi di suo figlio che ha chiamato come il grande cantautore. E' lì che dice che tutto smette, come muoiono le piante. E allora che dico? Non dico niente, se non che ci manchiamo. Ha la luce spenta, e io non sono il faro. Scrivo cose che ho sentito, quelle belle non sono mia farina. Aver fede, lasciare entrare: a dispetto di noi, del nemico che teniamo, che ogni sera corteggiamo. 
Posta un commento