giovedì 19 marzo 2015

LA FESTA DEL PAPA'

per P.

Un tempo diverso per fare questi auguri. La prima volta che mia madre li poggia con un fiore, la prima che mio padre li manda prima di sentirli, giocando l'anticipo, di primo mattino. Abbiamo tutti un posto nuovo, un nuovo giorno strano. Mi chiama la nonna per dirlo. E spero ancora, e spero sempre, perché due righe arrivano pure da chi ancora non sa dirle, per mano della madre che lo porta. La prima volta, la prima festa grande. 
Posta un commento