domenica 20 novembre 2016

LA POESIA E' GIOVANE
con
Giorgio Casali e Kabir Yusuf Abukar
accompagnamento musicale del maestro 
Massimo Nalbandian


Nel 1975, nel discorso che tenne all'Accademia di Svezia in occasione del conferimento del Nobel, Eugenio Montale definì la poesia "la più discreta delle arti".  Non si può certo dire che in questi quarant'anni le cose siano cambiate: se allora la poesia era un'arte poco appariscente, oggi è quasi invisibile, oscurata da linguaggi molto più conosciuti e ritenuta, a torto, una materia per specialisti. E tuttavia chi si avvicina al mondo dei festival e dei premi letterari e comincia a frequentare le librerie, trova tante raccolte fresche di stampa da sfogliare e scopre un pianeta sommerso e densamente popolato di autori e di lettori di versi. La poesia è poco conosciuta ma è davvero "giovane", perché i giovani la cercano e la scrivono e con il loro interesse dimostrano la vitalità di un genere che resiste anche fuori dalle accademie.
Donata Ghermandi, docente liceale ed esperta di poesia, presenta due giovani esordienti modenesi, Giorgio Casali e  Kabir Yusuf Abukar, che leggono i loro testi e raccontano il loro rapporto con la scrittura.                                                                  info qui
Posta un commento