lunedì 20 agosto 2012

CRACOVIA

Ma tu strapperai queste dita
accartocciate alla moquette dell'albergo,
quasi fuse con la polvere
portata dalle scarpe, che porta l'asfalto,
l'ulteriore periferia cittadina;
artritiche dita dei miei piedi
congelate, doloranti
come al pavimento affezionate:
le strapperai, tu le farai spiccare...
Posta un commento